Come ottenere un cane da guida per non vedenti

Per chi è non vedente, il cane guida è un elemento prezioso per consentire al soggetto con questa forma di disabilità di potersi muovere, sia in ambito domestico, che (soprattutto) in spazi extra-domestici (spazi pubblici come scuole, fiere, vie, piazze).

In questo articolo ti do istruzioni utili nel caso in cui dovessi avere la necessità di chiedere e ottenere un cane guida per un parente o amico non vedente.

I cani sono addestrati per condurre il padrone ed aiutarlo ad evitare ostacoli, prevenire pericoli derivanti da oggetti presenti lungo il tragitto della persona non vedente, per affrontare il traffico (pedonale e veicolare).

Cani ben addestrati per un compiti così importanti, sono elementi davvero preziosi e per arrivare ad ottenerne uno a disposizione è necessario affrontare l’iter burocratico che ora, qui di seguito, ti illustro.

Tale iter è volto a certificare innanzitutto la reale necessità della persona richiedente e l’idoneità della persona ad accudire il cane.

COME OTTENERE UN CANE GUIDA PER NON VEDENTI

Da subito tengo a sottolineare che il cane ha bisogno di cure, per cui prima di prendere in considerazione l’idea di richiedere un cane guida è opportuno valutare attentamente se sei davvero disposto a dedicargli il tempo e le attenzioni opportune che esso richiede.

Ciò premesso, il cane è addestrato per accompagnare il non vedente nell’attraversare la strada o guidarlo lungo un percorso che può presentare ostacoli o altri tipi di difficoltà di marcia (traffico pedonale, veicolare, etc).

È addestrato ai comandi di direzione, sa riconoscere la destra e la sinistra, riconosce i potenziali pericoli, è in grado di memorizzare semplici percorsi e ricorda che è un’animale che sa tenere un’ottima compagnia e sa dare anche molto affetto al proprio padrone, seguendo ovviamente quella che è la normale natura di ogni cane.

Un cane addestrato per quanto sopra descritto va ricercato e richiesto presso il centro di addestramento cani per non vedenti della regione di residenza del soggetto non vedente. Il cane viene poi dato in affido.

Presso il centro di addestramento stesso, si avrà il primo approccio col cane.

Viene quindi compilato un modulo (con l’aiuto del personale incaricato da centro di addestramento) nel quale, oltre alle generalità del soggetto non vedente, sono richieste anche le risposte ad alcune domande, tipo:

  • se il non vedente ha frequentato una scuola per non vedenti;
  • se il non vedente sa leggere la scrittura Braille;
  • se precedente il non vedente ha avuto in affido altri cani per non vedenti;
  • se il soggetto non vedente si ritiene in grado di accudire l’animale e se ha una sistemazione idonea da dargli.

Una volta ottenuto il benestare da parte del centro di addestramento dei cani per non vedenti, vanno allegato tutte le certificazioni che attestano il grado di invalidità/handicap del soggetto non vedente richiedente.

Ottenuta l’idoneità, dopo breve tempo il richiedente riceve il cane guida e per un periodo viene affiancato da un addestratore professionale che in maniera graduale farà abituare il soggetto non vedente all’animale, alle sue esigenze e a quello che comporta la convivenza insieme al cane.

RAZZE DI CANE CONSIGLIATE AI NON VEDENTI

Labrador Retriever

Una razza davvero eccellente per essere addestrato e affidato ad un soggetto non vedente, è certamente il Labrador Retriever.

E’ un cane dall’indole socievole e affettuosa.

Particolarmente premuroso ed affettuoso col suo padrone è pure un eccellente nuotatore, davvero ottimale tra gli ostacoli quotidiani.

Pastore tedesco

Una razza sveglia, molto comune e ben conosciuta anche in Italia, veloce nell’apprendimento e davvero molto attenta.

Il pastore tedesco è forte, abile nell’individuare gli odori e nel superare ostacoli.

Adatto anche a compiti di sostegno per non vedenti.

Pastore scozzese

Per indole, sa stringere un legame profondo con il padrone.

Ama (oserei dire anche “protegge”) i bambini e possiede eccellenti doti da “guardiano”.

È sveglio e attento osservatore dell’ambiente circostante.

Con il giusto e opportuno addestramento può diventare la migliore guida per i non vedenti. Da sottolineare che le femmine di pastore scozzese sterilizzate, in particolare, sono molto docili e adatte al compito.

Golden Retriever

Molto simile al labrador per caratteristiche fisiche.

La loro capacità di superare gli ostacoli e individuare persone li rende ottime guide oltre che fantastico cane da salvataggio (molto spesso impiegati dalla Protezione Civile nelle azioni di ricerca e salvataggio). E’ una razza decisamente premurosa.

Pastore belga

Cane molto intelligente e capace di apprendere molte attività e velocemente.

Ottimo soccorritore e cane da guardia o anche un semplice cane da compagnia.

Eccellente difensore del proprio padrone col quale sa stringere un forte legame difensore.

Con l’opportuno addestramento diviene un’ottima guida per i non vedenti.

 

Alessandro Baroni 

 

 

Images by PixabayFreepik,  and Google Images

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.